poesie sulla Pasqua di: Alessandro Manzoni


poesia sulla Pasqua:
Resurrezione



E' risorto: il capo santo
più non posa nel sudario
è risorto: dall'un canto
dell' avello solitario
sta il coperchio rovesciato:
come un forte inebbriato ,
il Signor si risvegliò

Era l'alba; e molli il viso
Maddalena e l'altre donne
fean lamento in su l'Ucciso;
ecco tutta di Sionne
si commosse la pendice
e la scolta insultatrice
di spavento tramortì
Un estranio giovinetto
si posò sul monumento:
era folgore l'aspetto
era neve il vestimento:
alla mesta che 'l richiese
dié risposta quel cortese:
è risorto; non è qui.


- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Luciano Somma


poesia sulla Pasqua:
Pasqua 2004



Ogn’anno
Nasci e muori
Poi risorgi
Cristo
Dio padre e figlio
Mio fratello
Sei qui tra noi
Presenza di speranza
In mezzo a quest’incendio
D’odio infame
Di guerre fatte
E irrimediabilmente perse.
Ma come un fiore
Che rinasce sempre
Anche là tra le croci
In mezzo ai sassi
Tra i rovi d’una vita
Esasperata
Sento il nuovo profumo
D’un amore
E sul cammino
Verso un’altra meta
Sembra più tollerabile
Il calvario.

- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Hardy Tentle


poesia sulla Pasqua:
Pasqua



E’ risorto Gesù!
Lo puoi trovare ora
In ogni uomo:
in chi soffre e lotta
per la libertà,
in chi soffre a lotta
per difendere la pace

nell’amico
che ti stringe la mano,
in chi cerca
l’amore degli uomini.


- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Gianni Rodari


poesia sulla Pasqua:
Dall'uovo di Pasqua



Dall'uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto: 'Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio'.
E volteggiando
di qua e di là
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri
, nel cielo e per terra:
'Viva la pace,
abbasso la guerra'.

- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Giovanni Pascoli


poesia sulla Pasqua:
Gesù



E Gesù rivedeva, oltre il Giordano,
campagne sotto il mietitor rimorte,
il suo giorno non molto era lontano.
E stettero le donne in sulle porte
delle case, dicendo: Ave, Profeta!
Egli pensava al giorno di sua morte.
Egli si assise, all’ombra d’una mèta
di grano, e disse: Se non è chi celi
sotterra il seme, non sarà chi mieta.
Egli parlava di granai ne’ Cieli:
e voi, fanciulli, intorno lui correste
con nelle teste brune aridi steli.
Egli stringeva al seno quelle teste
brune; e Cefa parlò: Se costì siedi,
temo per l’inconsutile tua veste;
Egli abbracciava i suoi piccoli eredi:
-Il figlio – Giuda bisbigliò veloce-
d’un ladro, o Rabbi, t’è costì tra ‘piedi:
Barabba ha nome il padre suo, che in croce
morirà.- Ma il Profeta, alzando gli occhi
-No-, mormorò con l’ombra nella voce,
e prese il bimbo sopra i suoi ginocchi.

- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Ada Negri


poesia sulla Pasqua:
Pasqua



E con un ramo di mandorlo in fiore,
a le finestre batto e dico: «Aprite!
Cristo è risorto e germinan le vite
nuove e ritorna con l'april l'amore
Amatevi tra voi pei dolci e belli
sogni ch'oggi fioriscon sulla terra,
uomini della penna e della guerra,
uomini della vanga e dei martelli.
Aprite i cuori. In essi irrompa intera
di questo dì l'eterna giovinezza ».
lo passo e canto che la vita è bellezza.
Passa e canta con me la primavera.

- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Luisa Nason


poesia sulla Pasqua:
Gesù è risorto



Dimmi, Chiesina candida e gentile,
che cosa ti rallegra stamattina?
Aspetto che si svegli il campanile
con la squilla più dolce e argentina.
Per la festa di Pasqua tutta splendo
per dire al mio Signor che anch'io l'attendo.
E tu, caro bambino, dove vai
in questa bianca luce mattutina?
Questi bei fiori a chi li porterai?
A Gesù, che è risorto stamattina,
perchè in ogni fior veda brillare
il cuor che voglio tutto a Lui donare.

- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Guido Gozzano


poesia sulla Pasqua:
Pasqua



A festoni la grigia parietaria
come una bimba gracile s'affaccia
ai muri della casa centenaria.

Il ciel di pioggia è tutto una minaccia
sul bosco triste, ché lo intrica il rovo
spietatamente, con tenaci braccia.

Quand'ecco dai pollai sereno e nuovo
il richiamo di Pasqua empie la terra
con l'antica pia favola dell'ovo.


- - - - - - - - - - - -


poesie sulla Pasqua di: Giovanni Pascoli


poesia sulla Pasqua:
La Domenica dell'olivo



Hanno compiuto in questo, dì gli uccelli
il nido (oggi e la festa dell olivo)
di foglie secche, radiche, fuscelli;
quel sul cipresso, questo su l'alloro,
al bosco, lungo il chioccolo d'un rivo,
nell'ombra mossa d'un tremolio d'oro.
E covano sul musco e sul lichene
fissando muti il cielo cristallino,
con improvvisi palpiti, se viene
un ronzio d'ape, un vol di maggiolino.

- - - - - - - - - - - -